Centro di Fisioterapia - UNREGISTERED VERSION

Vai ai contenuti

Menu principale:

Elettromiografia

Terapie

L'Elettromiografia è una metodica diagnostica che fa parte del settore della Neurofisiologia Clinica. Comprende l'analisi mediante ago-elettrodo dell'attività muscolare a riposo e durante attivazione volontaria (EMG propriamente detta) e lo studio della conduzione nervosa, motoria e sensitiva (Elettroneurografia).
Lo studio EMG permette di documentare la presenza di anomalie funzionali dei nervi, delle radici, dei muscoli o delle giunzioni neuro-muscolari (sindromi miasteniche).
Una neuropatia spesso è caratterizzata da diminuzioni della VCM o della VCS; l'ampiezza dei MAP e dei SAP può essere normale o ridotta.
La combinazione di questi reperti permette di distinguere l'interessamento prevalente del rivestimento mielinico (neuropatie demielinizzanti) dalla sofferenza delle fibre nervose (neuropatie assonali). Una radicolopatia compressiva da ernia discale, invece, può produrre un quadro di denervazione nei muscoli innervati da quella radice, esaminati con l'ago-elettrodo, e proprio su questi reperti si basa il loro giudizio di operabilità dell'ernia discale.
Nelle miopatie, sia degenerative sia infiammatorie, infine, si osservano vari quadri di alterazione specifici. Nella miastenia gravis, una condizione indotta da anticorpi contro la placca motrice, la stimolazione ripetitiva di un nervo a 3 c/s produce la cosiddetta risposta elettrodecrementale, ossia un MAP di ampiezza progressivamente decrescente.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu